Travel

Real bolognese food tour.

Quando si pensa a Bologna e all’Emilia-Romagna, cosa viene in mente di solito? Il cibo naturalmente! E’ soprannominata Bologna “la Grassa” per un motivo, giusto? Ammetto che fino a poco tempo fa non ero in realtà molto esperta di questo tipo di cucina (e comunque ho ancora tanto da imparare!) e avevo anche le idee parecchio confuse su come preparare i piatti e le ricette più famosi. Non fraintendetemi, io sono la prima persona a cui piacciono le novità e adoro reinterpretare i piatti, sono curiosa e adoro sperimentare con nuovi ingredienti e sapori.. però la tradizione è la tradizione!

Per fortuna un paio di anni fa sono arrivata a Bologna per andare a trovare la mia amica Gioia, conosciuta durante la mia esperienza lavorativa in America, quando lavoravamo entrambe nel Wine Cellar di Epcot, a Walt Disney World in Florida (se ti va di leggere qualcosa in merito, c’è l’apposita sezione!). Gioia mi ha fatto visitare i luoghi principali della città, raccontandomene i segreti e le curiosità, e mi ha fatto assaggiare alcune specialità tipiche della zona: ho apprezzato moltissimo le sue lasagne (rigorosamente verdi) con tanto ragù e tanta besciamella, i passatelli in brodo della sua mamma, i cannelloni ripieni della sua nonna e abbiamo fatto in casa le tagliatelle usando solo il mattarello. Ovviamente siamo state anche in diversi locali molto carini e ho potuto apprezzare l’accoglienza di questa bellissima regione.

Sono stata a Bologna già diverse volte negli ultimi tempi e, con l’aiuto di Gioia, posso ora mettere giù una lista di cosa consiglierei ad un turista di mangiare e dove farlo, soprattutto se si vuole provare qualche cosa di emiliano o romagnolo magari un pò meno conosciuto.. quindi eccoci qua!

  • Piadina: la piadina romagnola a Bologna bisogna prenderla da Sfarinà, dentro il Mercato delle Erbe! Puoi trovare le versioni più classiche oppure quelle più moderne, anche vegetariane. E’ vero, è un’idea classica, ma è consigliatissima per un pranzo veloce o per una merenda, anche da dividere. Noi l’abbiamo mangiata poco prima di iniziare con l’aperitivo!
  • Tigella: anche le tigelle sono super famose in tutta la regione e si possono trovare a Bologna un pò ovunque. Io te la consiglio presa in Via delle Pescherie Vecchie, la via più frequentata della città, una vera vetrina di sapori, colori e profumi. Mentre ti perdi tra i negozi e le botteghe che vendono salumi, formaggi e pasta fresca, prova la tigella rigorosamente calda con il pesto modenese, un battuto di lardo, aglio e rosmarino, davvero una goduria! Per i vegetariani, ci sono versioni squisite per tutti i gusti!
  • Crescente: una sorta di focaccia a base di strutto, prosciutto e/o pancetta, è una ricetta nata quando a Bologna i panifici vendevano anche i salumi. Le eccedenze della giornata di quest’ultimi venivano infatti poi usate per arricchire l’impasto del crescente, per insaporire ancora di più il tutto. Io l’ho provata calda ripiena di mortadella, la trovi un pò ovunque ma ti segnalo in particolare il forno Atti, poco più in là di Piazza Maggiore.
  • Gramigna: consigliata ai veri amanti della pasta! Puoi prenderla d’asporto nel Mercato di Mezzo (tra le varie versioni, anche veg, prova quella con la salsiccia) e puoi mangiarla comodamente seduto ad uno dei tavoli dell’Osteria del Sole, in vicolo Ranocchi, poco lontano da Via delle Pescherie Vecchie. In questa Osteria puoi chiedere da bere, ad esempio una bottiglia di Lambrusco, e puoi mangiare il cibo acquistato in altri locali. Davvero singolare! Esperienza top, qui si respira aria di convivialità e di allegria.
  • Friggione: si tratta di un super sugo fatto cuocere per molte ore a base di pomodoro e cipolla. La morte sua è con le tagliatelle ma giuro che è buono anche da assaggiare al cucchiaio! Se vuoi prenderti una vaschetta “to go” per assaggiarla, puoi chiederla da “Pasta Fresca Da Me“, qui il friggione viene fatto cuocere molto lentamente per più di 8 ore e il risultato finale è spettacolare.
  • Cotoletta alla bolognese: per questa prelibatezza (e moltissime altre, tutti i piatti in questo ristorante sono ottimi) ti consiglio di andare alla “Trattoria Da Me”, super famosa già da tempo ma sempre più in voga grazie alla meritatissima vittoria nel programma “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese. La mega cotoletta di vitello cotta nel brodo di carne viene servita con prosciutto di Parma e parmigiano reggiano 24 mesi fuso. Non ti dico che meraviglia!

Ma se sei amante della vera tradizione, della pasta fresca all’uovo fatta in casa, se adori il profumo del ragù che sobbolle piano piano come nelle cucine delle nostre nonne e magari vorresti una vera “bolognese experience” a 360 gradi.. ti segnalo il corso di cucina tenuto proprio dalla mia amica Gioia tramite Withlocals! Lo conosci? Withlocals permette ai turisti di ogni parte del mondo di vivere la città che stanno visitando come un vero “local”! In questo caso, sarai invitato a casa di Gioia a preparare la pasta all’uovo che preferisci insieme a lei, per poi mangiare il pranzo fatto con le vostre mani. Gioia ha imparato naturalmente dalla nonna, che mi ha personalmente insegnato a fare i tortellini a mano, e può davvero farti sentire come un vero bolognese. In tempi di restrizioni come questi, il corso può essere tenuto anche online! TI consiglio di consultare la sua pagina personale su Withlocals, troverai anche informazioni sui tour guidati a Bologna, il food e il wine tour oppure puoi richiedere un tour personalizzato. Tutto stra consigliato, garantisco che sarà una bellissima esperienza in ogni caso e che Gioia ti farà sentire a casa!

Spero di averti dato qualche nuovo spunto per il tuo prossimo viaggio verso Bologna. Se vuoi consigliarmi qualche altra specialità o conosci dei bei locali che pensi dovrei provare, scrivimi nei commenti o cerca ambers.diaries su Instagram. Al prossimo post, enjoy!

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Alessandra
Alessandra
Luglio 16, 2021 10:55 am

Eh ma che fame mi hai fatto venire. Quante bontà. Sono stata a Bologna solo una volta qualche anno fa e mi è piaciuta moltissimo (soprattutto Via delle Pescherie con le sue botteghe storiche). Mi piacerebbe tornarci con più calma e visitarla per bene. Grazie

Veronica
Luglio 16, 2021 11:32 am

Madonna che fame mi hai messo, tra piadine, tigelle e cotolette!! Non conoscevo invece la crescente o il friggione o la gramigna che con la salsiccia dev’essere la morte sua. Urge presto una capatina a Bologna!

Eliana
Luglio 16, 2021 6:25 pm

Ho passato due anni a fare la spola Pavia e Bologna e molti dei luoghi che hai menzionato li conosco, magari non sono mai entrata ma spesso ho visto la fila fuori! Grazie per questo tuffo nella cucina tipica bolognese, un’ottima guida per mangiare bene in una città che amo <3

Anna
Luglio 16, 2021 6:46 pm

Anche io avevo un’amica bolognese e sono andata a trovarla un paio di volte, ma non ho mai avuto occasione di provare qualcosa di veramente tradizionale. La gramigna, per esempio, o la cotoletta bolognese, manco le conoscevo! Neanche la crescente! La tigella invece sì, ma non l’ho mai assaggiata. La bellezza del nostro Paese sta anche in queste cose: ogni luogo ha un sacco di prelibatezze uniche da offrire al turista! Che fame…

Lara Bradamilla
Luglio 18, 2021 11:10 pm

Adoro la pasta, e farei subito il corso di cucina. Mi piace un sacco imparare i trucchi di ogni regione, per poi riprovarci a casa.

Valentina
Luglio 19, 2021 8:51 am

Credo che Bologna sia la città italiana in cui ho mangiato meglio! La maggior parte dei posti che hai citato devo ammettere che non li conosco, me li segno per la prossima volta

Ilenia
Ilenia
Settembre 10, 2021 7:35 pm

Molto interessante questa proposta di tour gastronomico; bella anche l’idea di fare un corso di cucina bolognese che ti apra la strada alle loro prelibatezze. Ottimo spunto per una prossima visita a Bologna; proprio oggi pensavo che vorrei tornarci e godermela con maggior calma =)

Zelda
Zelda
Settembre 12, 2021 2:43 pm

Che fame mamma mia! Sono tutti prodotti che vorrei provare appena sarò nuovamente a Bologna per un fine settimana doc. Salvo assolutamente in modo da provare tutto.

Monica
Settembre 22, 2021 5:42 pm

Bellissima l’idea della tua amica Gioia! Adoro queste iniziative che coinvolgono il turista! Complimenti! Se vengo in quella zona la contatto sicuramente!

Selena
Settembre 23, 2021 10:01 am

Quanta fame mi hai fatto venire da 1 a 10? 100!!! 🙂 Scherzi a parte, adoro l’Emilia Romagna e credo che sia una delle regioni in cui si mangia meglio in Italia! Purtroppo invece è tanto che non vado a Bologna, motivo in più per tornarci ora 😀

18
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x