genova

I Palazzi dei Rolli, patrimonio Unesco genovese.

Nonostante il loro continuo lamentarsi quando si parla della propria città (il “mugugno” è un’arte e nasce proprio a Genova!), in realtà i genovesi sono fieri e orgogliosi della propria città.. e guai a chi la tocca! Quando parliamo con i foresti in realtà a noi piace vantarci dei nostri caruggi, delle nostre creuze, del nostro mare, del nostro pesto.. io quando penso ad un’eccellenza genovese penso però immediatamente a loro: i Palazzi dei Rolli!

Di cosa parliamo? Ai tempi dell’Antica Repubblica, questi Palazzi nobiliari storici venivano utilizzati come residenza in grado di ospitare le più importanti personalità in visita alla città: Genova era infatti all’epoca considerata una potenza, una città “Superba“, regina indiscussa della scena politica, economica e sociale del tempo, per cui gli ospiti dovevano assolutamente rimanere impressionati. Vennero scelti tramite un sondaggio pubblico di liste di alloggiamenti, detti appunto “rolli“. Vennero costruiti nei dintorni delle cosidette Strade Nuove, ovvero via Garibaldi, via Balbi e via Cairoli, le principali vie che videro la luce tra il Cinquecento e il Seicento. Il complesso dei Rolli comprende più di 100 Palazzi, di cui ben 42 sono stati iscritti nel 2006 al Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

In via Garibaldi i più famosi sono senza dubbio i tre musei di Strada Nuova, strutture tra l’altro collegate tra loro, ovvero Palazzo Bianco, Palazzo Rosso e Palazzo Doria-Tursi. Palazzo Bianco apparteneva alla famiglia Brignole-Sale, successivamente passa nelle mani del Comune, una volta scomparsa la Duchessa di Galliera Maria Brignole Sale De Ferrari, oggi invece è il luogo perfetto per ammirare importanti aree dedicate alla pittura italiana, spagnola e fiamminga. Sempre di proprietà dei Brignole-Sale era Palazzo Rosso, proprio di fronte al Bianco, dove possiamo ammirare diverse decorazioni artistiche seicentesche e settecentesche curate dai principali artisti dei quegli anni. Anche a Palazzo Doria-Tursi, costruito in onore del “Monarca” Grimaldi e poi diventato proprietà dei Doria, oggi sede del Comune di Genova, è possibile ammirare l’arte genovese dei quei secoli, oltre che varie mostre come quella dedicata a Niccolò Paganini, il noto violinista che non replica mai due volte.

In via Balbi invece abbiamo uno dei Palazzi più belli d’Italia ovvero Palazzo Reale, un gioiello unico nel suo genere. L’interno è un tripudio dedicato all’arte e all’architettura del barocco genovese del Seicento/Settecento, grazie agli affreschi, gli stucchi, i quadri, gli arredi e la famosa “Sala degli Specchi”, uno dei miei luoghi preferiti della dimora storica. Fu commissionato dalla famiglia Balbi, che successivamente vendette ai Durazzo. Prima di diventare infine di proprietà dello Stato, i Savoia ne acquisirono la proprietà, dopo l’annessione della Repubblica di Genova nel regno di Sardegna, guidato da Re Carlo Felice di Savoia (a proposito, il teatro principale di Genova, spesso incluso negli itinerari di visita dei Rolli, è dedicato proprio a quest’ultimo). La chicca di Palazzo Reale è senza dubbio la parte esterna, in particolare il giardino pensile che si affaccia sulla zona del Porto Antico e sulla controversa via Di Prè.

Naturalmente ci sono tantissimi altri palazzi che sono degni di nota, tutte con storie e particolarità diverse. I Palazzi sono visitabili gratuitamente (o con minimo contributo) in occasione dei Rolli Days, organizzati circa due volte l’anno grazie al lavoro del Comune di Genova, i Musei di Strada Nuova e di Genova e Genovamorethanthis, di cui sono ambassador tramite la pagina Instragram “La Mia Genova”. Nell’organizzazione delle visite, quasi tutte guidate da esperti e appassionati di arte e architettura genovese, vengono spesso incluse anche altre strutture pubbliche e private che vale la pena vedere, come ad esempio Villa del Principe, l’Albergo dei Poveri, il Teatro Carlo Felice, Villa Pallavicini, l’Archivio di Stato o la Banca Carige. Vale la pena tenere d’occhio il sito delle prenotazioni in questi casi, per evitare di perdere il posto!

Spero di averti incuriosito con questo post e se hai delle domande/curiosità, oppure se mi vuoi consigliare un particolare Palazzo che hai visitato e che ti è piaciuto, scrivimi qui sotto nei commenti oppure su Instagram, alla pagina ambers.diaries. Ci vediamo al prossimo post, enjoy!

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è cropped-cropped-logo-ambers-diaries-finito-png-1-2-e1618214919183-1-1-1024x909.png
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
18 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
ANTONELLA MAIOCCHI
Ottobre 26, 2021 2:23 pm

Genova! Superba e bellissima, ci tornerei subito anche perché i bei palazzi di Strada Nuova li ho visti solo da fuori. Non mancherò i prossimi Rolli days!

Libera
Libera
Ottobre 26, 2021 7:11 pm

Ciao Ambra , mi hai incuriosito tantissimo con questo racconto dei palazzi genovesi e andrò sicuramente a informarmi circa la possibilità di fare una visita guidata .

Claudia
Ottobre 27, 2021 12:40 am

Non conosco Genova per niente, essendoci stata una volta sola e solo all’acquario ma questo palazzo è una vera meraviglia. Sono contenta che sia protetto come patrimonio Unesco!

Lucia
Ottobre 27, 2021 8:33 am

Questi palazzi sono veramente uno più bello dell’altro. Quando tornerò a Genova voglio visitare almeno quelli che si trovano i via Garibaldi anche se penso che tutti meriterebbero di essere visti.

Paola
Ottobre 27, 2021 5:11 pm

Pur avendo bazzicato Genova per lunghi periodi, non ho mai avuto modo di visitare questo palazzo. Davvero interessante e pieno di storia. La prossima volta non mancherò!

Eliana
Ottobre 27, 2021 8:49 pm

Ho visitato 3 Rolli insieme ad una mia cara amica genovese ed è proprio in quell’occasione che li ho scoperti: sono davvero meravigliosi, tutti diversi e uno più bello dell’altro!

Elena
Ottobre 28, 2021 3:36 pm

Mai stata a Genova ma questo grandi palazzi storici mi fanno impazzire!!! Mi piace sempre un sacco visitarli. Terrò a mente il tuo racconto.

Paola
Novembre 10, 2021 10:59 pm

Ma quanto sono belli e preziosi i palazzi dei rolli? Volevo andarci a inizio ottobre, ma purtroppo non sono riuscita!

Arianna
Novembre 11, 2021 9:11 am

Anche io sono genovese e conosco bene il famoso evento cittadino, ho partecipato diverse volte e sono felice di vedere come di anno in anno sempre più persone partecipano all’evento, finalmente anche Genova sta diventando sempre più conosciuta

18
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x