Disney International Program,  Travel

Disney International Program: l’arrivo

Ecco qua! Finalmente parliamo dell’arrivo in America! Insomma sei pronto, sei carico, hai i bagagli fatti e hai salutato parenti e amici.. l’avventura sta per cominciare! Io posso raccontare la mia esperienza personale, come già scritto più volte, ovviamente ogni Cast Member vive il proprio programma a modo suo!

Il viaggio merita qualche riga: io personalmente sono sempre molto impaziente quando viaggio, soprattutto in aereo, dati i numerosi controlli e i vari disagi legati al volo, quindi i giorni prima non li vivo benissimo ma tutto sommato, ripensandoci, anche tutte le ore passate ad aspettare l’atterraggio fanno parte dell’esperienza. Ciò non toglie che amo molto di più i viaggi in auto e in treno, con tutto il relax e le comodità legate ad essi! Per arrivare ad Orlando, usando il Travel Package offerto da Patina, ci ho messo quasi 24 ore totali, contando i fusi orari e le varie ore passate tra un aeroporto e l’altro, con tratta Milano-Londra-Miami-Orlando, con un totale di 3 voli. Ovviamente la mazzata me l’ha data il volo centrale di 10 ore Londra-Miami, con partenza verso le 2 londinesi<x e arrivo verso le 7 di sera, ora locale. Jet lag portami via!!! Ho viaggiato con parte del gruppo di arrivo proveniente principalmente dal nord Italia e sull’aereo avevamo a disposizione il pranzo con vari snack e bevande ogni tot di ore e la possibilità di guardare film, telefilm o giocare a qualche videogames. Il tempo passa anche tra una chiacchiera e un pisolino! Il volo Miami-Orlando è stato un piacevole sonnellino per tutti ovviamente, stremati dal viaggio precedente! Ricordo che una volta arrivati al primo aeroporto statunitense della vostra tratta, dovrai rifare nuovamente il riconoscimento bagagli e passare dall’ufficio immigrazione, dove ti verrà chiesto passaporto, visto e tutti i documenti necessari per entrare in America. Io sono stata fortunata, ma preparati alla possibilità di lunghe code!

Una volta arrivati ad Orlando, abbiamo passato la notte in albergo e poi ci siamo incontrati con il resto del gruppo di arrivo. A questo punto ognuno di noi aveva il proprio itinerario della prima settimana. Il primo giorno siamo stati assegnati al nostro appartamento e siamo subito corsi a fare un pò di spesa, incluse cose per la casa come cuscini e lenzuola. Nei giorni successivi abbiamo avuto una serie di incontri con Disney, con l’housing e con Patina e nel tempo libero abbiamo esplorato la zona, cercando di orientarci un pò. Molto importante in questa fase ricordarsi tutti i documenti che verranno indicati via mail!!!! In questa settimana abbiamo avuto il meeting con l’housing, solitamente nella clubhouse di Commons, dove vengono spiegate le regole basilari degli appartamenti; l’incontro alla Disney University per il Disney Traditions, importantissimo incontro dove ci sono state spiegate le “4 Keys” di ogni Cast Member, ovvero i valori a cui fare riferimento al lavoro, cosa vuol dire essere un Disney Cast Member e dove ci hanno consegnato il nostro ID, fondamentale per lavorare; e ovviamente i meeting di Patina con Maria e Benito, necessari per ricevere indicazioni su assicurazione sanitaria, sulle regole lavorative, su come gestire il food e l’alcool in Florida.. e finalmente per sapere dove avremmo lavorato e che ruolo ci era stato assegnato! All’ultimo meeting abbiamo ricevuto anche la nametag, da portare obbligatoriamente ogni giorno al lavoro. E prima di cominciare.. sabato libero! Consiglio ovviamente di passarlo a Magic Kingdom, come abbiamo fatto noi, e di aspettare i fuochi d’artificio. Un’esperienza unica! A questo punto eravamo pronti per ricevere la divisa e iniziare il training (circa 2 settimane). 

Insomma, la prima settimana è un mix di emozioni (e di mal di testa e postumi del jet lag)! Il consiglio principale è.. goditi il momento! Al prossimo post, enjoy!

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x